Centro Giovanile Domenicano di Selargius - CA
Centro Giovanile Domenicano

Cosa è il Centro Giovanile Domenicano

L'idea iniziale era quella di creare uno spazio per i ragazzi della Scuola Apostolica (=Seminario) che vivevano nel convento di San Domenico in Cagliari. Quaranta ragazzi avevano come spazio solo tre salette dove studiare il pomeriggio (la mattina queste salette diventavano aule), un dormitorio comune e solo il chiostro monumentale per giocare e sfogare la loro esuberanza di dodici-quattordicenni. Mi sembrava uno spazio troppo esiguo, oltre che poco adatto e così si pensò a un luogo dove poter stare più a proprio agio per lo studio ed il tempo libero (si chiamava "ricreazione").
dopo lunghe ricerche per un terreno adatto che fosse vicino alla città e contemporaneamente abbastanza grande da permettere la costruzione di locali e impianti sportivi, finalente si trovò l'attuale luogo dove sorge il Centro Giovanile Domenicano. È posto in un luogo strategico: vicino alla città, quasi slla circonvallazione, in un luogo che allora era completamente isolato e coltivato. Oggi il CGD è circondato da aziende artigiane che lo fanno sentire immesso nel sociale. Vicini sono i grossi centri di Selargius, Quartu, Quartucciu, Settimo s. Pietro, Maracalagonis e Sinnai e per tutti loro e per tanti altri ancora, è diventato un punto di riferimento per l'educazione della gioventù. Infatti da quando il Seminario dei Domenicani di Cagliari è stato chiuso, questo Centro ha scoperto e vive la sua vera vocazione di presenza qualificata e stimolante per i giovani e di aiuto per tutte le Parrocchie, vicine e lontane, che vogliono realizzare qualche attività con i loro giovani, ragazzi, bambini e adulti.
All'inizio la penuria di attrezzature sportive nei dintorni ha richiesto la disponibilità degli impianti per fare opera di supplenza per i Comuni e per le Parrocchie. Oggi le attività sportive hanno trovato spazio presso le rispettive comunità sociali ed al Centro Giovanile viene chiesto quello che è il servizio per il quale è più portato: la formazione dei giovani.
Durante tutto l'anno fanno i loro incontri di preparazione alla Cresima, alla prima Comunione e alla prima Confessione moltissimi gruppi di ragazzi: nella quaresima si fanno anche tre o quattrro giornate alla settimana. Gli animatori di questi incontri sono i parroci e i catechisti degli stessi ragazzi ed i padri domenicani, in particolare il p. Alberto che dirige il Centro.
Il centro Giovanile Domenicano è spesso sede di campi scuola estivi per ragazzi sardi e "continentali". Campi estivi organizzati dagli operatori del Centro o dagli operatori delle Parrocchie di provenienza. Vedi per esempio le foto del campo scuola della parrocchia di San Sperate.
Fa capo al Centro Giovanile anche un Gruppo Giovanile del quale fanno parte una trentina di giovani dai 15 anni in su e che sono l'anima delle attività del Centro e lo stimolo perché il CGD sia una presenza sempre viva ed interssante. Questi giovani partecipano a un cammino di catechesi ed animano le giornata al centro Giovanile. Con loro abbiamo preparato anche la Giornata Mondiale della Gioventù 2002, per coloro che non sono potuti andare a Toronto in Canadà e di questa realizzazione c'è un ampio resoconto in Toronto 2002 con tutta la storia, com'è nata l'idea, come l'abbiamo portata avanti e tantissime foto!!!
Sta nascendo in questi giorni un piccolo Gruppo di Gioventù Domenicana per dar modo ai Giovani che frequentano il Centro Giovanile e che lo desiderino, di approfondire e seguire il carisma di San Domenico e diventare anche loro portatori della Parola Gesù Cristo. Questo permetterà ai nostri ragazzi un'apertura internazionale: molte volte, infatti, i giovani sardi sono mortificati, nei rappoorti con i loro coetanei, dalla situazione di insularità.
Data la presenza di Giovani, è nella linea naturale la richiesta di corsi per la preparazione al matrimonio e poi, l'accompagnamento religioso della nuova famiglia.
Ogni settimana c'è un incontro di catechesi per adulti (genitori di ragazzi che fanno parte del Gruppo giovanile e anche tanti altri) su un tema che di comune accordo si fissa all'inizio del corso. Questi corsi, quando riguardano la Bibbia, sono generalmente seguiti da un viaggio ai luoghi di cui si è parlato!
In questi ultimi anni sta prendendo piede il servizio alle Parrocchie di animazione dei catechisti. A questo proposito, abbiamo anche una sezione di questo sito dedicata alla catechesi.
Ogni sabato alle ore 20.00 tutti i simpatizzanti e frequentatori del CGD s'incontrano per la celebrazione dell'Eucaristia prefestiva. È un momento intenso di partecipazione alla vita della Chiesa che ci rende più consapevoli e più disponibli nel nostro ruolo di cristiani responsabili di una testimonianza sempre più credibile.
Al CGD celebriamo ogni anno due feste con particolare impegno: Santa Maria dell'Accoglienza, patrona del Centro, l'ultimo sabato di maggio e la festa di San Domenico, nostro Fondatore, l'otto agosto (gli amici la conoscono come "l'anguriata" perché dopo la Messa si fa festa tutti insieme mangiando angurie!).
Ci sono tante altre attività che impegnano il nostro Centro Giovanile ma una soprattutte ci coinvolge tutti: essendo il p. Alberto Assistente religioso dell'OFTAL (opera federativa trasporto ammalati a Lourdes), una volta al mese e ogni qualvolta lo si ritiene opportuno, si radunano da noi volontari e portatori di Handicap. Molti facciamo parte dell'Organizzazione e partecipiamo al viaggio a Lourdes con i malati (treno bianco) che si svolge a luglio e a settembre: tutt'e due le volte, generalmente nella prima decade di questi mesi. È un'esperienza bellissima (che vi consigliamo!) e si ritorna carichi di amor di Dio e del prossimo.
Queste poche righe di presentazione del CGD ci sono sembrate doverose peerché sappiate da dove viene quello che state leggendo e che il nostro Centro è aperto a tutti, come d'altronde lo è il nostro sito (info@predicazione.it). Saremo lieti di rispondere alle vostre domande e di accogliervi per le nostre attività.
La Direzione del CGD